Bookmania 16/04: Il futuro di un altro tempo, intervista ad Annalee Newitz + i libri della settimana

Tempo di lettura: 2 minuti

Se state cercando le letture giuste per affrontare un weekend che parrebbe ancora freddino, la puntata di oggi fa decisamente per voi.

Innanzitutto, sarà nostra ospite Annalee Newitz con la quale parleremo del suo libro “Il futuro di un altro tempo” (Gruppo Editoriale Fanucci): un mix esplosivo di distopia, viaggi nel tempo, i ruoli della donna nella storia, diersità e azione. Nel libro i viaggi nel tempo sono una realtà ma non sempre le novità sono usate per il bene, c’è infatti un gruppo “antidonna” che sta tornando indietro nel tempo per cancellare il contributo femminile al nostro mondo, ma Tess e Beth – pur provenendo da due linee temporali diverse, sono sulle loro tracce…

Il tema del femminile è centrale nel nuovo, interessante saggio uscitoda pochi giorni per Tlon dal titolo “Il mostruoso femminile. Il patriarcato e la paura delle donne” nel quale l’autrice, Jude Ellison Sady Doyle, analizza, attraverso mito e letteratura, cronaca nera e cinema horror, quanto il corpo delle donne sia spaventoso perché fuori controllo, fuori dal controllo degli uomini. Un viaggio “alla scoperta dell’oscura potenza delle donne”.

Le donne sono anche le protagoniste di “Musa e getta”, un bellissimo progetto portato avanti da Ponte alle Grazie che ha pubblicato questo libro dove 16 scrittrici raccontano 16 donne indimenticabili ma a volte dimenticate, donne “che hanno vissuto accanto a grandi uomini che hanno vissuto accanto a grandi donne”. Da Maria Callas a Kate Moss da Jeanne Hèbuterne ad Amanda Lear, ritratti di donne imperdibili.

Infine, un romanzo che è anche un thriller atipico: “Gli schifosi” di Santiago Lorenzo uscito per Blackie Edizioni, un romanzo – non declinato al femminile – ma una storia che ci fa domandare, come è scritto anche sul retro della copertina, se le uniche persone sane siano consapevoli che la società è malata. Qui conosceremo Manuel che, da bambino intelligente e dotato ma negato nei rapporti umani, si ritrova adulto ad accettare qualsiasi lavoro pur di sbarcare il lunario. Un fatto accaduto nella sua vita, però, lo porterà ad isolarsi, nascondersi e a scoprire che quanto meno si possiede, di tanto meno si ha bisogno. Un romanzo brillante e ironico. Da leggere!

(altro…)

Bookmania 15/04: La figurante, intervista a Pauline Klein

Tempo di lettura: < 1 minuto

«Facevo del mio meglio per ottenere un’esistenza che non facesse troppo rumore. Per ottenere un mondo che non mi fosse d’intralcio»

A Bookmania oggi si parla de “La figurante” (Carbonio Editore), il primo romanzo pubblicato in Italia di Pauline Klein, vincitrice – col romanzo d’esordio Alice Khan – del Premio Fénéon nel 2010 e il Prix Murat – «Un romanzo francese per l’Italia» (2011), riconoscimento letterario del Grec, gruppo di ricerca dell’Università degli Studi di Bari.

Camille, la protagonista del romanzo, è alla ricerca della propria identità e di un suo posto nel mondo. Decide di farlo costruendosi un personaggio che gli altri – e lei – possano trovare credibile, svelando così le fragilità della società, le incongruenze del vivere e la finzione che ci circonda.Un romanzo profondo e ironico allo stesso momento, coinvolgente e pungente.

(altro…)

Bookmania 09/04: Il vento non si arrende, intervista a Elisa Bedoni

Tempo di lettura: < 1 minuto

Il vento (e il volo) è al centro del libro di cui parliamo oggi a #Bookmania.

Daria è una ragazza come tante che ad un futuro incerto, seppur inebriante, ha preferito la stabilità. Una scelta fatta più per timore dell’ignoto che per vera predisposizione. Un futuro, tuttavia, che non le ha garantito la felicità. Ma un evento sconvolgente e improvviso come un uragano la fa riavvicinare alla sua ex amica del cuore con la quale decidono di fare un viaggio insieme, un viaggio per guardarsi dentro, per oliare vecchi meccanismi, per ritrovarsi.Riuscirà Daria a spiccare finalmente il volo?

Un romanzo fresco e arioso, molto concreto eppue pieno di sogni, un viaggio on the road per ritrovarsi, per riflettere su ciò che realmente desideriamo, per lasciarci andare, per capire che c’è sempre la possibilità di un nuovo inizio e che la paura è la peggiore delle consigliere.Alle 18.00 sarà qui con noi Elisa Bedoni che ci parlerà del suo romanzo “Il vento non si arrende” (Biplane Edizioni).

(altro…)

Bookmania 08/04: Fuga dalla rete, intervista a Luca Pantarotto

Tempo di lettura: < 1 minuto

Gli ultimi vent’anni hanno visto una grande rivoluzione, le tecnologie hanno stravolto il mondo della comunicazione annullando le distanze, il tempo, lo spazio.

Internet e i social network si proponevano di rendere il mondo un posto migliore, informarsi su qualsiasi cosa, essere più liberi ma nel tempo sono apparsi anche numerosi lati oscuri, il sogno della rivoluzione digitale è più spesso simile a un incubo: solitudine, disinformazione, manipolazione, tecnodipendenza sono alcuni dei suoi principali risultati.

La domanda che si è posta nel suo saggio “Fuga dalla rete” (Milieu Edizioni), Luca Pantarotto, esperto di comunicazione digitale, è: come raccontare tutto ciò che è successo?

(altro…)

Bookmania 02/04/2021: L’ombra del Maestro, intervista a Gianni Eugenio Viola

Tempo di lettura: < 1 minuto

«L’essenziale è invisibile agli occhi?»

In molti conosceranno questa frase – seppur senza il punto interrogativo finale – tratta da “Il piccolo principe”, in particolare da uno dei passaggi più commoventi della storia.

Gianni Eugenio Viola, invece, se lo domanda dalle pagine de “L’ombra del maestro” (La Lepre Edizioni), una raccolta di racconti in bilico sul confine che separa il mondo visibile da quello invisibile, storie che portano i lettori (e i protagonisti) a modificare la loro visione del mondo.

(altro…)

Bookmania 01/04/2021: Gli occhi di Fellini, intervista a Rosita Copioli

Tempo di lettura: < 1 minuto

«Nessuno può sapere cosa sono stati gli occhi di Fellini»

Inizia così “Gli occhi di Fellini” (Vallecchi Firenze), il libro uscito negli ultimi mesi del 2020 per festeggiare il cenenaio dalla nascita di Federico Fellini.

Il libro è, da un lato, il resoconto della frequentazione dell’autrice con il regista, dall’altro un percorso critico e rigoroso della filmografia dell’artista riminese.Ne parliamo oggi con l’autrice Rosita Copioli, poetessa, scrittrice, studiosa.

(altro…)

Bookmania 26/03/2021: Questo è domani, intervista a Silvia Albertazzi

Tempo di lettura: < 1 minuto

“Questo è domani” (Paginauno La Casa Editrice) è il titolo del nuovo saggio di Silvia Albertazzi ma “This is tomorrow” è anche il nome di una mostra, inaugurata a Londra l’8 agosto 1956, che raccoglierà grande successo tra critici e pubblico, tra i tre in quell’anno al cui centro si pongono i giovani e la gente comune. Eventi che avrebbero influenzato tutta la scena culturale successiva.

Giovani, cultura e rabbia nel Regno Unito 1956-1967” è il sottotitolo di questo interessante saggio che ci permette di ripercorrere un decennio fondamentale per la cultura europea (e non solo) del novecento.

(altro…)

Bookmania 25/03/2021: Le nozze chimiche di Aleister Crowley, intervista a Franco Pezzini

Tempo di lettura: < 1 minuto

E’ considerato il padre del satanismo moderno ma Aleister Crowley e anche molto altro. Un esoterista, certo. Un alpinista, anche. Ma è stato anche uno scrittore dotato e dall’innegabile carisma che lo ha portato a diventare un icona. Per questo la sua figura ha a lungo ispirato personaggi del calibro dei #Beatles che nella famosa copertina “Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band” lo inserirono nel collage di immagini, così come viene citato nelle opere di Alan Moore “Promethea” e “V per Vendetta”.

Oggi a #Bookmania parliamo di “Le notte chimiche di Aleister Crowley”, scritto da Franco Pezzini e pubblicato da Odoya Edizioni.

(altro…)

Bookmania 19/03/2021: Le migrazioni dei Draghi, intervista a D’Amato e Capone

Tempo di lettura: < 1 minuto

A #Bookmania oggi si parla di Draghi.

Perché, siamo onesti, queste creature affascinano da sempre i più piccoli ma anche i più grandi. Fonti letterarie, nel corso dei secoli, ne hanno riportato dettagli e immagini e le loro caratteristiche combaciano con quelle di animali migratori noti.

E allora perché non studiare i draghi applicando metodi e conoscenze ricavati dalle scienze naturali per formulare ipotesi, magari da testare sul campo?

Saranno ospiti di oggi Francesca Romana D’amato, esperta di draghi, autrice di romanzi, poster e saggi sulle leggende italiane, e Andrea Capone, disegnatore, autore di fumetti e libri illustrati, per parlarci del loro libro “LE MIGRAZIONI DEI DRAGHI” (Geo4Map – Libreria Geografica).Questo saggio – riccamente illustrato – racconta i draghi (viverne, tarasche, idre, basilischi e molti altri) con uno sguardo scientifico su un mondo fantastico ed è parte di un progetto più ampio che racchiude un romanzo, una mostra e un gioco.

(altro…)

Bookmania 18/03/2021: La caduta del re, intervista a Bruno Berni

Tempo di lettura: 2 minuti

Per la prima volta è disponibile in Italia “La caduta del re” di Johannes V. Jensen, Premio Nobel per la letteratura nel 1944, conseguita “per la rara forza e fertilità della sua immaginazione poetica, dotata di una curiosità intellettuale e uno stile stupefacente per la sua originale freschezza”.

Il libro è pubblicato da Carbonio Editore che ha affidato la traduzione a Bruno Berni, traduttore e studioso di letterature nordiche. Dal 1993 lavora nell’Istituto Italiano di Studi Germanici di Roma, dove è Primo ricercatore. Tra i premi ricevuti, il Premio Hans Christian Andersen (2004), il Premio danese per la traduzione (2009) e il Premio nazionale per la traduzione del ministero per i Beni e le Attività Culturali (2013).

Il romanzo ripercorre le vicende di Mikkel Thøgersen sullo sfondo della Danimarca a cavallo tra Quattrocento e Cinquecento. Studente svogliato e sognatore, Mikkel diventa mercenario, soldato, pellegrino e infine compagno di prigionia del re Cristiano II. La sua storia procede parallela a quella del sovrano assurto a simbolo del declino della corona di Danimarca: Cristiano II, il re indeciso che, secondo la leggenda, navigò per un’intera notte avanti e indietro tra lo Jutland e la Fionia, incapace di affrontare il destino.”Morte e amore, tragedia e idillio si avvicendano in un’opera maestosa e suggestiva, tradotta per la prima volta in italiano”.

(altro…)