E’ uscito per Carbonio Editore l’ultimo romanzo di Jill Dawson “Un inutile delitto”, un libro ispirato alla storia vera di Lord Lucan che, nel 1974, uccise la babysitter e ferì gravemente la moglie, dopodiché sparì. Fu poi condannato in contumacia e mai più ritrovato (si considera come data di morte il 2016 ma nessuno ne ha le prove).

L’autrice prende il canovaccio di questo fatto realmente accaduto per raccontare la storia di due ragazze con il sogno di vivere nella grande città (Londra), libere dalla mentalità di paese e fiere di lavorare per conquistare il proprio posto nel mondo. A volte, però, ci si può trovare nel posto sbagliato al momento sbagliato e una vita piena di prospettive, interrompersi senza nessun motivo.

Un libro che analizza la società dell’epoca (non troppo lontana dalla nostra) attraverso i dimenticati, le vittime, coloro che non hanno più la parola. Dalla parte delle donne perché troppo spesso, ancora oggi, vengono accusate di causare la violenza che subiscono e ci si dimentica che le vittime erano persone, piena di gioia di vivere, di sogni e, come la protagonista di questo romanzo, con il mondo davanti.

Di questi e molti altri argomenti abbiamo parlato con l’autrice, Jill Dawson, che gentilmente ha risposto a tutte le nostre domande. Potrete ascoltarle in originale in inglese o leggerne la traduzione 🙂

(altro…)