E’ da poco in libreria la prima biografia italiana dedicata ad uno degli autori più importante del diciannovesimo secolo: Edgar Allan Poe.

Di lui si è detto e scritto molto, in vita non ha avuto molta fortuna e quando la ruota iniziava a girare ha avuto una morte prematura e, per certi versi, tutt’ora misteriosa.

Indubbie sono sempre state le sue capacità, il suo talento e la sua totale devozione alle Lettere che gli sono costate non pochi guai.

In questa documentata biografia – che si può leggere anche come un romanzo – Teresa Campi ricostruisce la vita di un uomo che fin dalla nascita ha dovuto combattere contro l’oscurità che, in età adulta, è stata fulcro della sua produzione. Non è da confondersi però la sua esperienza personale con la sua intelligenza narrativa e il suo essere precursore (si pensi ai deliti della stanza chiusa e al primo investigatore della storia – Auguste Dupin – cui anche Sherlock Holmes è debitore).

Inoltre, il libro contiene una lettera inedita, ritrovata solo pochi anni fa a firma autografa di E.A. Poe e qui tradotta per la prima volta in italiano.

(altro…)