Era il 1961 quando “Solaris”, dello scrittore polacco Stanislav Lem, venne pubblicato per la prima volta, un romanzo che nel tempo si è conquistato un posto nell’olimpo del genere fantascentifico definito “colto”.

Il visionario romanzo di Sergej Roić è l’ideale seguito, una storia dentro la storia, che ha come filo conduttore l’inconoscibilità ed è percorso da un senso di solitudine sul confine tra possibile e impossibile, realtà e immaginazione. Filosofia e avventura si fondono in questo nuovo lavoro di Roić , scrittore, giornalista, pensatore.

Arricchiscono il libro le 36 tavole dell’artista Renzo Ferrari che sono state realizzati appositamente per questo libro e che ha già esposto in una recente personale.

Di “Solaris – parte seconda” abbiamo parlato con Sergej Roić in questa intervista:

(altro…)