Seiri-Chan. La tua amica mensile: intervista a Claudia Bovini

Il tema è caldo, ma se ne parla ancora troppo poco e male. Per fortuna, stanno arrivando (anche in Italia) libri e manga che aiutano a capire e creano l’occasione di una vera discussione sull’argomento. E’, infatti, uscita da alcuni giorni “Seiri-Chan. La tua amica mensile” di Ken Koyama (Star Comics), una storia grafica che ritrae un grande cuore rosa – le mestruazioni – che va a trovare 10 donne, altrettante protagoniste, di mini storie narrate nel libro.

(altro…)

Il genio non esiste (e a volte è un idiota): intervista a Barbascura X

Definire qualcuno un “genio” è un po’ come prendere le distanze, creare un alibi tra noi e ciò che desideriamo diventare. Sì, perché siamo certi che coloro che facciamo rientrare in questa categoria non abbiano mai commesso errori, sbagli o fallimenti?

A farci riflettere sorridendo è Barbascura X che con “Il genio non esiste (e a volte è un idiota)” (Edizioni Tlon) racconta le (dis)avventure di grandi personaggi della scienza svelandone le fragilità, i punti oscuri e, sì, anche i fallimenti. Il tutto con uno stile agile e ironico che sa intrattenere, divertire e appassionare a temi che narrati nella maniera giusta riescono a catturare il lettore di ogni tipo.

Del libro ne abbiamo parlato insieme a Barbascura X che ai nostri microfoni ha raccontato, tra le altre cose, l’origine di questo libro e le curiosità che contiene.

(altro…)

Vernice Nera: intervista a Claudia Maria Bertola

Quali sono i pericoli che nascondono le nuove tecnologie? Quali danni possono fare nelle mani di adolescenti e ragazzi? Chi può trarre vantaggio da queste situazioni e come arginarle?

Di questo e altro parla “Vernice Nera” (Morellini Editore), romanzo d’esordio di Claudia Maria Bertola, che punta l’attenzione verso il rapporto che abbiamo con la tecnologia e l’impatto che questa ha (o può avere) nel mondo reale.

Un giallo che potrebbe essere definito “sociale”, invece, ne delinea l’ossatura.

Per parlarne, è oggi nostra ospite Claudia Maria Bertola.

(altro…)

Eva e le sue sorelle: intervista a Tieta Madia

Cosa succede quando sogni da tutta la vita di essere madre e non riesci ad avere figli, quando tutti sembrano raggiungere questo obiettivo senza troppe difficoltà?

Per la protagonista di questo romanzo avere figli era considerato – fin da bambina – come bere e mangiare: qualcosa di automatico e naturale. Ma ben presto si accorge che non sempre la maternità e semplice e non basta volere fortemente un figlio per poterlo stringere tra le braccia.

(altro…)

Il giorno mangia la notte: intervista a Silvia Bottani

E’ in libreria (e negli store on-line) il romanzo d’esordio di Silvia Bottani, “Il giorno mangia la notte”, pubblicato dalla Casa Editrice SEM.

In una Milano attuale si incontrano 3 personaggi apparentemente lontani, eppure così vicini, pieni di ombre e alla ricerca di qualcosa che li faccia sentire vivi oltre le apparenze, il lavoro e le proprie condizioni.

Un romanzo diretto che si interroga su aspetti come il “diverso”, l'”integrazione, i “rimpianti” attraverso uno sguardo senza filtri verso la realtà, con sfondo e personaggio una metropoli in continuo movimento e mutamento.

Ne parliamo in questa intervista con l’autrice, Silvia Bottani.

(altro…)

La civetta cieca di Sadeq Hedayat: intervista ad Anna Vanzan

Parliamo oggi di una pietra miliare nella Storia della letteratura del novecento, per la prima volta tradotto dal persiano e pubblicato nella collana “Origine” di Carbonio Editore, dedicata proprio al recupero di grandi classici, riproposti in nuove traduzioni dalla lingua originaria.

“La civetta cieca” racconta la discesa agli inferi, il viaggio negli abissi della coscienza di un miniaturista di portapenne che ripercorre le vicende di un’intera vita, in un fluire di immagini che attraversano il giorno e la notte, l’amore e la morte quasi fosse un sonnambulo con la mente ottenebrata da oppio e alcol.

(altro…)

La Parola Magica: intervista ad Anna Siccardi

E’ il libreria da oggi l’esordio di Anna Siccardi “La parola magica”, pubblicato da NN Editore. Ambientato in una Milano attuale e senza tempo, seguiamo le storie di sette personaggi attraversano i dodici racconti di questo libro, mentre incrociano le proprie vite.

Il passato li ha fatti deragliare dalla loro strada e ora tentano di riparare la loro esistenza, combattendo i demoni con cui si trovano a fare i conti, demoni come alcol, serie tv, droghe, relazioni sbagliate e illusioni. Dipendenze che sono diventate malattia e cura insieme, bolle in cui il tempo si ferma, li consola e li inganna.

(altro…)

Virginia Woolf “Momenti di essere”: intervista a Liliana Rampello

Il 25 gennaio 1882 nasceva Virginia Woolf, una delle più grandi scrittrici e saggiste inglesi. Ora, per la prima volta, è disponibile anche in Italia la raccolta completa dei suoi scritti autobiografici che la Woolf inizio a scrivere il 16 aprile 1939 e che può essere definito uno dei suoi capolavori, “il libro più bello degli ultimi anni” secondo il Corriere della Sera.

“Momenti di essere” contiene una nuova curatela e l’introduzione di Liliana Rampello, critica letteraria, saggista e autrice. Si tratta della prima edizione completa e aggiornata in Italia degli scritti autobiografici di Virginia Woolf, un modo estremamente affascinante per comprendere la vita e il pensiero di questa grande scrittrice.

Ne abbiamo parlato in questa intervista proprio con Liliana Rampello, una delle maggiori conoscitrici di Virginia Woolf.

(altro…)

Scrivimi: intervista a Paolo Longarini

Quanto incidono le coincidenze nella nostra vita? Sono solo “casi” o c’è un disegno che, se letto appropriatamente, può condurci per mano? Può capitare che un concatenarsi di fatti, ad esempio, porti due persone tanto lontane a incrociare i propri destini. Proprio come succede a Fabrizio e Caterina, due mondi diversi e lontani che trovano un punto in comune in una piccola cittadina toscana – San Giminiano – e in un casale da ristrutturare, “molto da ristrutturare”.

E’ in libreria la nuova prova “scrittoria” di Paolo Longarini che ci consegna un romanzo intrigante e due personaggi tanto reale da assomigliare a noi.

Di “Scrivimi” abbiamo parlato proprio con l’autore, ecco cosa ci ha raccontato:

L’INTERVISTA

IL LIBRO

Fabrizio De Santis è l’erede di un’illustre famiglia di notai che da secoli presiede alla stipula di atti e contratti a Milano. Ha scoperto un’irregolarità in un documento redatto dallo studio e ha deciso di denunciarsi alle autorità competenti. Ma proprio mentre è alla sbarra, pronto a costituirsi e affrontare le conseguenze del proprio gesto, irrompe suo padre, che non ha mai mostrato particolare entusiasmo per quel figlio sognatore, svagato e buono. Lo afferra per un braccio e, senza fargli finire la sua deposizione spontanea, lo trascina via rivelandogli quello che era chiaro a tutti tranne che a lui: l’irregolarità c’era, e tutto lo studio lo ha sempre saputo, sfruttandola per arricchirsi. Fabrizio obietta e il padre può fare quello che desiderava da tempo: lo disereda e obbliga Loris, il suo guardaspalle, un passato tra criminalità e guerra del Vietnam, ad allontanarlo da Milano. Per sua fortuna Fabrizio ha un angelo custode: il suo migliore amico Saverio, che gli affida un casale un po’ diroccato nei pressi di San Gimignano…
Caterina Vanoli invece vive a Boston, dove insegna architettura del paesaggio. Non è un buon periodo. La madre è scomparsa da poco. Il fidanzato con cui è stata cinque anni l’ha lasciata. Per telefono. E il suo sacerdote di riferimento, padre Joseph (che al liceo era stato il fidanzatino di Caterina), deve farle una rivelazione: l’uomo anaffettivo e violento che l’ha cresciuta non era suo padre. Suo padre era, o forse è, italiano, toscano e viene da un paesino medievale chiamato San Gimignano…
Si innesca così la catena di formidabili coincidenze che porterà a incrociarsi le strade dei due protagonisti: Caterina, donna forte e fragile al tempo stesso, e Fabrizio, puro di cuore, idealista e un po’ imbranato.
Longarini regala al lettore una storia di destino, di fedeltà a se stessi. E, ovviamente, d’amore.

Titolo: Scrivimi. Storia di fughe, di casali, e, ovviamente, d’amore
Autore: Paolo Longarini
Editore: Harper Collins
Pagine: 376
Prezzo: 18,00 cartaceo (15,30 su Amazon) – 8,99 ebook
Data di uscita: 06 febbraio 2020

L’AUTORE

Paolo Longarini nasce a Roma nel 1969. La natura gli regala l’invidiabile talento di una totale incapacità nel gioco del pallone. Vistosi tagliato fuori dal più importante strumento di scalata sociale, tenta di diventare Presidente del Mondo scrivendo libri. L’improvvisa comparsa nella sua vita di due figlie fa salire il suo livello di esperienza e acquisisce il potere di ricordare il proprio codice fiscale. Contrariamente a tutti, si aspetta l’inquisizione spagnola.

La Mischia: intervista a Valentina Maini

Sarà presentato domani a Bologna il romanzo “La Mischia” (Bollati Boringhieri) della scrittrice Valentina Maini. La storia originale, il linguaggio semplice eppur ricercato e un intreccio ben sviluppato sono gli ingredienti di questo romanzo d’esordio che sembra più una conferma (del talento dell’autrice) che una prova prima.

Queste le coordinate per partecipare alla presentazione:

(altro…)