• Radio

    La vita in più: intervista a Fabio Rizzoli

    Domani, martedì 30 gennaio alle 18.00 presso la Libreria Coop Ambasciatori di Bologna si terrà la presentazione del libro “La vita in più. Una storia vera” (Mondadori) scritto da Fabio Rizzoli e, nell’occasione, ho avuto il piacere di intervistarlo.

    A metà tra romanzo e memoir, “La vita in più” racconta la storia di un uomo comune che sta attraversando un periodo difficile, reso ancor più duro dall’incombere di una malattia. La storia, però, è una storia di rinascita, di riscoperta, d’amore. Perché la vita è imprevedibile e a volte riserva ben più di una sorpresa.

  • Radio

    Più fiori che opere di bene: intervista ad Annalisa Strada

    Lei è una esuberante fioraia ma l’appassionano gli intrighi e i misteri, così, quando succede un efferato fatto di sangue, Clotilde Grossi è pronta ad aiutare e fare le proprie congetture. Certo, non glielo ha chiesto nessuno ma dovrà pur mettere a disposizione le sue capacità maturate dalla lettura di decide e decine di gialli?

    E’ così che conosciamo la protagonista di “Più fiori che opere di bene” (HarperCollins Italia) nata dalla penna di Annalisa Strada, qui alle (riuscitissime) prese del suo primo romanzo per adulti.

    Vincitrice di numerosi prestigiosi premi nella letteratura per ragazzi, si cimenta qui con una storia dalle tinte più fosche ma che mantengono quella freschezza di stile e perfezione di trama tipica dei suoi libri.

    Per approfondire i contenuti di “Più fiori che opere di bene” ho avuto il piacere di parlarne con l’autrice. Ecco quindi l’intervista:

    Annalisa Strada parla del suo ultimo libro “Più fiori che opere di bene” (HarperCollins)

    TRAMA

    Clotilde Grossi, detta Clo, è una trentasettenne senza orpelli nel pensare e neanche nel vestire. Nella vita fa la fioraia, vive a Bergamo e il suo negozio si chiama Ditelo con i fiori. Nessuna meglio di lei sa se è meglio un crisantemo o un gladiolo per ogni occasione. Ma sarebbe un errore immaginarla come un’inguaribile romantica, perché la sua vera passione è il crimine. Vorace consumatrice di romanzi gialli che le vengono spacciati da Nicla Verzetti, la sua amica libraia del negozio di fronte, non riesce a resistere di fronte a ogni notizia di cronaca nera. Vuole sempre saperne di più e riesce a rubare preziose informazioni anche grazie al suo fidanzato storico, Carlo, che guarda caso fa l’impresario di pompe funebri. 
    Un giorno però, nella piazza principale della città, viene ritrovata la testa di un uomo orrendamente sfigurato. Clotilde è fra i primi ad arrivare e senza pensarci due volte decide di mettersi in campo personalmente nelle indagini, utilizzando la scusa dei fiori. Ed è proprio durante le sue scorribande non proprio lecite che conosce il commissario Riccardo Leonardi. Un uomo dai rari sorrisi, cravatte sgargianti, frequenti macchie di stilografica sul taschino e dall’intuito infallibile. Per questo Leonardi capisce subito di aver trovato, più che un’innocente margherita, un’autentica spina nel fianco.

    Titolo: Più fiori che opere di bene
    Autore: Annalisa Strada
    Editore: Harper Collins
    Pagine: 328
    Prezzo: E. 6,99 (ebook) – E.17,00 cartaceo (E. 14,45 su Amazon)
    Data di uscita: 10 gennaio 2019

  • Radio

    Leone: intervista a Paola Mastrocola

    E’ in libreria da un paio di mesi il nuovo libro di Paola Mastrocola, un romanzo particolare che ci presenta un protagonista piuttosto originale: Leone, un bambino di soli 6 anni che improvvisamente inizia a pregare, ovunque si trovi.

    Una situazione inconsueta che getterà nel panico non solo la madre ma un’intero quartiere, scuola inclusa.

    Sono molte, però, le reazione – non sempre negative – che questo gesto ispira. Paura ma anche speranza, pregiudizio ma anche curiosità.

    Possibile che qualcosa di così naturale riesca a sprigionare così tante reazioni, alcune delle quali anche violente?

    Abbiamo parlato di “Leone” (Einaudi) insieme a Paola Mastrocola in questa intervista.

  • Radio

    Siamo solamente noi: intervista ad Azzurra Sichera

    E’ uscito ieri (17/12/2018) – in esclusiva per 3 mesi su Kobo – il romanzo vincitore del concorso letterario eLove Talent, nato dalla collaborazione tra Harmony e Kobo Writing Life, la piattaforma di selfpublishing di Kobo.

    Si intitola “Siamo solo noi” ed è stato scritto da Azzurra Sichera, giornalista pubblicista, collaboratrice di diverse testate digitali e cartacee, tra cui LiveSicilia, Si24.it, Quotidiano di Sicilia e Confidenze. Da un paio d’anni parla di libri sul suo blog www.silenziostoleggendo.com e scambia opinioni di lettura sui social, soprattutto Instagram.

    In occasione dell’uscita, ho avuto il piacere di intervistare l’autrice per Ciao Radio. Ecco cosa ci ha raccontato a proposito di “Siamo solo noi”, dei suoi protagonisti e del concorso cui ha partecipato!

  • Radio

    Quasi Tre: intervista a Tommaso Avati

    E’ in libreria il nuovo romanzo di Tommaso Avati dal titolo “Quasi Tre” (Fabbri Editore), un romanzo forte e ironico allo stesso tempo, che parla di famiglia e tratta temi universali.

    Per parlarne, ho avuto il piacere di intervistare l’autore.

  • Radio

    Nel nostro fuoco: intervista a Maura Chiulli

    Esce oggi in libreria “Nel nostro fuoco” (Hacca Edizioni) di Maura Chiulli una storia intensa e dolorosa, onesta e salvifica.

    Nel nostro fuoco racconta l’incontro tra due anime diverse come il giorno e la notte, eppure una completa l’altra. Due vite opposte che convergono in un futuro che sembra finalmente possibile ma, si sa, la vita non è mai lineare e porrà sulla strada di Tommaso ed Elena una prova durissima da affrontare, eppure così vera, così bella.

  • Radio

    Coraio: intervista ad Andrea Gasparini

    Domani, giovedì 25 ottobre, presso la Confraternita dell’Uva (Via Cartolerie, 20/b a Bologna) ci sarà la presentazione di un romanzo divertente e drammatico allo stesso tempo, capace come pochi di parlarci della nostra tragicomica vita: Corajo (Augh! Edizioni) di Andrea Gasparini.

  • Radio

    La stanza della tessitrice: intervista a Cristina Caboni

    Quando esce un libro di Cristina Caboni sai già che qualcosa di magico ti avvolgerà grazie alla sua capacità di immergere il lettore in mondi tanto particolari quanto affascinanti.

    Con “La stanza della tessitrice” (Garzanti) ci addentreremo nel magico mondo dell’abbigliamento e dei capi esclusivi, ma se subito pensate a qualcosa di frivolo state andando nella direzione sbagliata. Cristina Caboni ci ha abituati a cogliere l’essenza della vita anche attraverso la semplicità e la naturalezza della quotidianità, così come la naturalezza di confezionare e indossare un abito.

  • Radio

    I libri della settimana… in radio

    Dopo la pausa estiva sta per ricominciare uno degli appuntamenti più longevi di cui mi occupo: i libri in radio, pensare che la prima trasmissione risale al 1999. Il programma si chiamava LibrInforma e ha proseguito per molti anni finché Bookmania ha scalzato il format precedente.

  • Radio

    Feel Free: intervista a Zadie Smith

    E’ da poco in libreria “Feel Free” la raccolta di ventisei articoli e saggi scritti da Zadie Smith e pubblicati fra il 2010 e il 2017, pubblicata per l’Italia da Sur. In occasione dell’uscita, la scrittrice britannica ha fatto un breve tour di presentazione nel nostro paese e tra le città toccate c’è stata anche Bologna. Ho avuto quindi l’occasione di intervistarla.