Radio

Due fiocchi di neve uguali: intervista a Laura Calosso

Domani, 21 febbraio, alle 18:00 presso la Libreria Mondadori (Via d’Azeglio) di Bologna sarà presentato il nuovo romanzo di Laura Calosso “Due fiocchi di neve uguali” (SEM).

Il romanzo, attraverso i due personaggi principali, ruota attorno alla figura degli Hikikomori, termine mutuato dal giapponese e che indica quelle persone – generalmente adolescenti – che decidono volontariamente di ritirarsi dal mondo e rinchiudersi, tipicamente, nelle loro stanze.

Un fenomeno in crescita anche in Italia, come documentato anche nel sito hikikomoriitalia.it.

Carlo è questo che ha deciso di fare. Niente più pressioni, niente più paura di sbagliare, di non essere perfetto. Margherita, sua compagna di classe, vive una situazione diversa ma non meno tragica: a causa di un misterioso incidente è in coma e, come il ragazzo, chiusa in un suo mondo.

La realtà dei due ragazzi si troverà di nuovo ad incontrarsi.

Per parlare di questo e di altro, ho avuto il piacere di intervistare l’autrice:

Intervista a Laura Calosso sul libro “Due fiocchi di neve uguali” (SEM)

IL LIBRO

Margherita Fiore ha diciotto anni e da pochi giorni ha superato brillantemente l’esame di maturità classica. Sta preparando il test per entrare all’università. Un’amica la invita al mare per due giorni di pausa dallo studio. Il treno però ha un disguido e Margherita accetta un passaggio in auto da un ragazzo incontrato per caso. Nell’arco di poche ore la sua vita accelera. La Mercedes cabrio su cui i due viaggiano sfreccia sull’Aurelia spinta al massimo. L’urto è improvviso, la macchina sbatte contro il guardrail, esce di strada, quindi salta nel vuoto. L’ultimo pensiero di Margherita è per Carlo, un compagno di scuola che, senza una ragione apparente, si è ritirato da scuola e non è più uscito da casa. Al momento dell’incidente Carlo è davanti al computer. Da tempo non lascia la sua stanza, che è ormai il suo mondo. Come molti suoi coetanei è diventato un hikikomori, così si chiama chi decide di recludersi in casa, al riparo da tutto. Carlo ha alzato un muro tra sé e gli amici, la scuola e i genitori. Vuole solo scomparire. Non sa che Margherita, la sua compagna di classe preferita, l’unico suo ricordo positivo, è in coma vegetativo. Nella luce dorata dell’estate le vite di Margherita e Carlo risplendono in stanze buie che tengono fuori il mondo.

L’AUTRICE

Laura Calosso è nata ad Asti. Giornalista, ha studiato Scienze politiche e Letteratura tedesca. Ha esordito nel 2011 con il romanzo A ogni costo, l’amore (Mondadori). Nel 2017 ha pubblicato La stoffa delle donne (SEM).

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *